Conoscere se stessi attraverso il movimento

Come è noto il Metodo Feldenkrais non è una cura, chi si rivolge ad un insegnante Feldenkrais lo fa per scoprire modi più ricchi di muoversi o di stare seduto, più intelligenti, meno scomodi, per non forzare su alcune articolazioni o gruppi muscolari a discapito di altri. Migliorando l’utilizzo di sé i dolori cronici possono attenuarsi o scomparire, ma ciò che un insegnante Feldenkrais fa non è direttamente rivolto alla scomparsa di sintomi fastidiosi o dolorosi, ma al miglioramento dei movimenti, e questa spesso si rivela essere una ottima strategia per affrontare il dolore.

Un insegnante Feldenkrais quindi non interviene dall’esterno “aggiustando” o “sistemando” quasi magicamente la persona ma sceglie delle strategie affinché il sistema nervoso del cliente possa trovare delle alternative ai comportamenti che gli producono dolore. E, nella stragrande maggioranza dei casi, queste alternative sono cose che chiunque ha posseduto, per lo meno da piccolo, e che poi ha dimenticato.
Quindi non ci si inventa niente: il sistema nervoso scopre di avere già delle risorse per uscire da situazioni di disagio. Questi viene guidato dalla mano o dalla voce dell’insegnante Feldenkrais per andare a recuperare una serie di informazioni utili allo scopo, e per abbandonare abitudini di movimento (e quindi di postura) deleterie.

Per questo motivo molti miglioramenti ottenuti grazie all’applicazione dei principi del Metodo, spesso con difficoltà vengono notati da chi lo pratica. Dato che il nostro sistema nervoso sta scoprendo delle cose che già aveva imparato, a molte persone sembra del tutto naturale, o persino ovvio e scontato, non avere più fastidio o grande dolore in alcune zone del corpo dopo una manciata di lezioni. E si dimenticano di ciò che avevano.

Una volta un cliente prima di una lezione non riusciva ad eseguire da seduto un movimento di antero/retroversione del bacino (nel Feldenkrais lo chiamiamo più comodamente “bascula”), dopo un’ora poteva eseguire il movimento con una discreta fluidità, commentando “non so se ora ci riesco grazie a quello che abbiamo fatto, o  piuttosto perché ho imparato a farlo“.
Spesso i clienti non colgono i nessi tra ciò che propongo durante una Integrazione Funzionale e i movimenti quotidiani, e quando i secondi migliorano viene loro spontaneo pensare che si tratti di qualcosa che in qualche modo avevano già, e in effetti credo che le cose stiano così, ma in un modo diverso da come loro ritengono.
Tante volte ho sentito commenti del tipo “sarà un caso, ma il braccio si muove meglio” o “non so se c’entra con quello che hai fatto, ma mi sento più leggero/a”…

Solitamente, quando mi si presenta un nuovo cliente, faccio due cose:
– prendo nota di tutti i fastidi che mi riporta, anche apparentemente sconnessi tra di loro, insieme ad una serie di altre informazioni che mi sono utili per lavorare;
– e dico che fare meno di 5-6 incontri è come non farne affatto.

Questo perché molte persone dopo due o tre lezioni ancora non hanno imparato a sentire le più grandi differenze tra prima e dopo e tra destra e sinistra nella loro organizzazione, inoltre riportano spesso un problema o un dolore che li affligge da tempo, e così pochi incontri sono appena sufficienti per scalfirlo.

Ad ogni incontro chiedo come va e come sta andando il lavoro, ma solo dopo un numero discreto di volte provo a fare delle domande più precise e dei paragoni con l’inizio.
Oggi, prima di iniziare la quinta lezione con una signora, le ho chiesto come va. Lei mi ha detto che è “più consapevole”, che si accorge di quando sta in posizioni poco comode e che subito cerca delle alternative più utili (lei usa l’espressione “mi correggo”), ma anche che “per la cervicale non c’è nulla da fare, forse farà male per sempre”. Allora le chiedo se si ricorda come mi aveva detto come stava la prima volta che ci eravamo visti. E mi ha risposto che ha sempre avuto un po’ di torcicollo, non venendole in mente altro.
Al ché ho preso i miei appunti e ho letto “fortissimo dolore alle tempie e ai lati del collo”, “mal di testa e nausea”, “collo e base del collo molto doloranti”. E lei ha risposto “ah no, quelle cose non ci sono più. Ora effettivamente mi fa solo un po’ male il collo dietro.”

Molto spesso le persone cercano semplicemente sollievo, e provando il Feldenkrais scoprono che secondo questo metodo non c’è sollievo senza una migliore attenzione e conoscenza di sé. Questo per molti è spiazzante, e a me non smette di affascinare.

Alla prossima 😉

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice della Privacy

Ai sensi dell’articolo 13 del codice della D.Lgs. 196/2003, vi rendiamo le seguenti informazioni.

Noi di www.feldenkrais-to.it riteniamo che la privacy dei nostri visitatori sia estremamente importante. Questo documento descrive dettagliatamente i tipi di informazioni personali raccolti e registrati dal nostro sito e come essi vengano utilizzati.

File di Registrazione (Log Files)

Come molti altri siti web, il nostro utilizza file di log. Questi file registrano semplicemente i visitatori del sito – di solito una procedura standard delle aziende di hosting e dei servizi di analisi degli hosting.

Le informazioni contenute nei file di registro comprendono indirizzi di protocollo Internet (IP), il tipo di browser, Internet Service Provider (ISP), informazioni come data e ora, pagine referral, pagine d’uscita ed entrata o il numero di clic.

Queste informazioni vengono utilizzate per analizzare le tendenze, amministrare il sito, monitorare il movimento degli utenti sul sito e raccogliere informazioni demografiche. Gli indirizzi IP e le altre informazioni non sono collegate a informazioni personali che possono essere identificate, dunque tutti i dati sono raccolti in forma assolutamente anonima.

Questo sito web utilizza i Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono automaticamente posizionati sul PC del navigatore all’interno del browser. Essi contengono informazioni di base sulla navigazione in Internet e grazie al browser vengono riconosciuti ogni volta che l’utente visita il sito.

Cookie Policy

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorarne l’esperienza di navigazione, consentire a chi naviga di usufruire di eventuali servizi online e monitorare la navigazione nel sito.

Come disabilitare i Cookies

E’ possibile disabilitare i cookies direttamente dal browser utilizzato, accedendo alle impostazioni (preferenze oppure opzioni): questa scelta potrebbe limitare alcune funzionalità di navigazione del sito.

Gestione dei Cookies

I cookies utilizzati in questo sito possono rientrare nelle categorie descritte di seguito.

  • Attività strettamente necessarie al funzionamento
    Questi cookies hanno natura tecnica e permettono al sito di funzionare correttamente. Ad esempio, mantengono l’utente collegato durante la navigazione evitando che il sito richieda di collegarsi più volte per accedere alle pagine successive.
  • Attività di salvataggio delle preferenze
    Questi cookie permettono di ricordare le preferenze selezionate dall’utente durante la navigazione, ad esempio, consentono di impostare la lingua.
  • Attività Statistiche e di Misurazione dell’audience (es: Google Analytics)
    Questi cookie ci aiutano a capire, attraverso dati raccolti in forma anonima e aggregata, come gli utenti interagiscono con i siti internet fornendo informazioni relative alle sezioni visitate, il tempo trascorso sul sito, eventuali malfunzionamenti. Questo aiuta a migliorare la resa dei siti internet.
  • Cookie di social media (es: Facebook)
    Questi cookie di terza parte vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all’interno del sito. In particolare permettono la registrazione e l’autenticazione sul sito tramite facebook e google connect, la condivisione e i commenti di pagine del sito sui social, abilitano le funzionalità del “mi piace” su Facebook e del “+1″ su G+.

Finalità del trattamento

I dati possono essere raccolti per una o più delle seguenti finalità:

  • fornire l’accesso ad aree riservate del Portale e di Portali/siti collegati con il presente e all’invio di comunicazioni anche di carattere commerciale, notizie, aggiornamenti sulle iniziative di questo sito e delle società da essa controllate e/o collegate e/o Sponsor.
  • eventuale cessione a terzi dei suddetti dati, sempre finalizzata alla realizzazione di campagne di email marketing ed all’invio di comunicazioni di carattere commerciale.
  • eseguire gli obblighi previsti da leggi o regolamenti;
  • gestione contatti;

Modalità del trattamento

I dati verranno trattati con le seguenti modalità:

  • raccolta dati con modalità single-opt, in apposito database;
  • registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo e/o magnetico;
  • organizzazione degli archivi in forma prevalentemente automatizzata, ai sensi del Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza, Allegato B del Codice della Privacy.

Natura obbligatoria

Tutti i dati richiesti sono obbligatori.

Diritti dell’interessato

Ai sensi ai sensi dell’art. 7 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) del Codice della Privacy, vi segnaliamo che i vostri diritti in ordine al trattamento dei dati sono:

  • conoscere, mediante accesso gratuito l’esistenza di trattamenti di dati che possano riguardarvi;
  • essere informati sulla natura e sulle finalità del trattamento
  • ottenere a cura del titolare, senza ritardo:
    • la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intellegibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; la richiesta può essere rinnovata, salva l’esistenza di giustificati motivi, con intervallo non minore di novanta giorni;
    • la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
    • l’aggiornamento, la rettifica ovvero, qualora vi abbia interesse, l’integrazione dei dati esistenti;
    • opporvi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che vi riguardano ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

Vi segnaliamo che il titolare del trattamento ad ogni effetto di legge è:

  • Paolo Mosso
  • P. IVA 12243550014
  • Codice Fiscale: MSSPLA86C12L219L
  • Corso Vittorio Emanuele II, 80
  • 10121Torino (TO)
  • Tel/Fax: 3470744321
  • E-mail: paolo_mosso@hotmail.com

Per esercitare i diritti previsti all’art. 7 del Codice della Privacy ovvero per la cancellazione dei vostri dati dall’archivio, è sufficiente contattarci attraverso uno dei canali messi a disposizione.

Tutti i dati sono protetti attraverso l’uso di antivirus, firewall e protezione attraverso password.

Informazioni per i bambini

Riteniamo importante assicurare una protezione aggiunta ai bambini online. Noi incoraggiamo i genitori e i tutori a trascorrere del tempo online con i loro figli per osservare, partecipare e/o monitorare e guidare la loro attività online. Noi non raccogliamo dati personali di minori. Se un genitore o un tutore crede che il nostro sito abbia nel suo database le informazioni personali di un bambino, vi preghiamo di contattarci immediatamente (utilizzando la mail fornita) e faremo di tutto per rimuovere tali informazioni il più presto possibile.

Questa politica sulla privacy si applica solo alle nostre attività online ed è valida per i visitatori del nostro sito web e per quanto riguarda le informazioni condivise e/o raccolte. Questa politica non si applica a qualsiasi informazione raccolta in modalità offline o tramite canali diversi da questo sito web.

Consenso

Usando il nostro sito web, acconsenti alla nostra politica sulla privacy e accetti i suoi termini. Se desideri ulteriori informazioni o hai domande sulla nostra politica sulla privacy non esitare a contattarci.