Metodo Feldenkrais Torino

Con Paolo Mosso

Scopriamo insieme un modo per ritrovare il tuo benessere dandoti le chiavi del miglioramento

Dr. Paolo Mosso
Ho 33 anni e sono nato e cresciuto a Torino. Dopo aver conseguito una laurea in ingegneria, ho scoperto il Metodo Feldenkrais e ho successivamente deciso di partecipare ad un percorso di formazione per diventarne insegnante.
Mi sono affacciato al Metodo per necessità: soffrivo di dolori cronici alla schiena e all'addome, che mi rendevano impossibile fare dei respiri profondi, e avvertivo un persistente dolore al nervo sciatico. Il Metodo Feldenkrais si è rivelato per me qualcosa di "inesorabilmente efficace", dati i numerosi cambiamenti che ho potuto provare su di me.
Nella pratica di insegnamento del Metodo mi rivolgo soprattutto alle persone con dolori cronici, e a chi ha subito traumi fisici. Ho praticato sport a livello agonistico e non (calcio, snowboard, arrampicata) e suonato per tanti anni il violino, pertanto trovo entusiasmante anche lavorare con chi vuole migliorare le proprie prestazioni fisiche e raffinare i propri movimenti sviluppando maggiormente la propria sensibilità.
Sono iscritto all'Associazione Italiana Insegnanti Metodo Feldenkrais che tutela l'insegnamento e la diffusione del Metodo.

Vuoi ridurre la tensione e il dolore muscolare? Vuoi ritrovare più facilità ed efficienza nei movimenti?
Vuoi scoprire un modo per accrescere vitalità e benessere? 
Contattami e prenota una lezione individuale.

A TORINO

In Corso Vittorio Emanuele II, 80

CONTATTI

Tel: 3470744321
Email: info@feldenkrais-to.it
FB: facebook.com/torinofeldenkrais

Gli ultimi articoli dal blog

Feldenkrais è casa mia: siete benvenuti

Più di un anno fa decisi di creare il mio studio in casa e i vantaggi di questa scelta sono al momento tanti, non solo di ordine pratico: Tanto per cominciare abito in pieno centro, a due passi dalla fermata Re Umberto della Metro, a 5 minuti a piedi da Porta Nuova e 10 minuti da Porta Susa. Casa mia è facilmente raggiungibile da chiunque, e nonostante la centralità della zona non è affatto difficile trovare parcheggio. Il palazzo in cui vivo è protetto da un fantastico cortile interno che sembra isolare in maniera surreale dai rumori della città che pochi…
Leggi l'articolo

Un tocco rivoluzionario

Qualche settimana fa sono andato da un medico specialista che ad un certo punto della visita ha voluto toccarmi la schiena. Ho pensato, forse per deformazione professionale, con stupore: "allora esistono ancora medici che usano anche il tocco come strumento di diagnosi". Era infatti da anni che non mi capitava: le visite a cui sono abituato consistono solitamente in uno scambio di informazioni, di consigli, di indicazioni e di prescrizioni che avviene con medico e paziente seduti rispettivamente ai propri posti, con una scrivania che li separa. (Questo non significa che io ritenga che un buon medico per essere tale debba…
Leggi l'articolo

Perché ci incurviamo? E come uscirne?

Come nascono le nostre storture? Le nostre gobbe, le nostre curve scoliotiche, le asimmetrie o le abitudini a tenere alcune parti del corpo molto contratte? Perché se la nostra muscolatura è volontaria ci ritroviamo a non poter più fare tanti movimenti? Feldenkrais lo spiegava in una maniera molto semplice: L'efficacia e la scientificità del Metodo si fondano sulla legge fisiologica di Weber-Fechner, che studia il rapporto tra i sensi e la loro sensibilità...
Leggi l'articolo