Che cos’è una buona postura?  #4 – Gli strumenti

Siamo arrivati così al quarto ed ultimo post sull’argomento.

Dato che molte persone che si rivolgono a me spesso dicono di avere una “postura scorretta” mi sono lasciato trasportare dalla domanda nient’affatto scontata “che cos’è una buona postura?” per tracciare un particolare percorso, articolato qui in quattro post.

Il primo ha riguardato quelli che mi sembrano essere i luoghi comuni su cui solitamente ci si imbatte quando si parla di “buona postura”.
Il secondo post ha aggiunto un tassello al precedente e presentato un’ottica funzionale con cui intendere la “buona postura”.
Il terzo ha trattato in maniera semplificativa il modo in cui il sistema nervoso si è formato, e come questo sia legato allo sviluppo del movimento.
Ora, con questi elementi, è bene considerare quali sono gli elementi a nostra disposizione per lavorare sull’allineamento e sull’utilizzo scheletrico e migliorarne l’efficienza.

Come detto in precedenza, è l’esperienza ciò che forma il sistema nervoso, ed è l’esperienza del movimento quella che ha permesso il primo e probabilmente più importante sviluppo, prima ancora che i confini del proprio io venissero tracciati.
Ciò che ha consentito questo sviluppo è la meravigliosa capacità che ha il sistema nervoso di osservare, valutare e ricalibrare le azioni che sta compiendo. È una sorta di meta-attività.

PERÒ C’È UN PERÒ

Questa grande capacità di apprendimento ed adattamento che non ha eguali negli altri esseri viventi conosciuti, permette non solo di imparare cose nuove, ma anche di accantonare quelle imparate in precedenza che non vengono più utilizzate. In inglese si usa l’espressione use it or lose it: ciò che non viene usato, viene perso.

Pensiamo ai fonemi: il neonato ne pronuncia una quantità indefinita, piano piano impara a parlare una lingua (i più fortunati anche di più) e il modo di pronunciare i fonemi si “fissa” in una applicazione limitata, e tutti i fonemi che non ci servono diventano estranei. Talvolta non soltanto estranei alla possibilità di pronunciarli, ma anche a quella di percepire la loro diversità dai fonemi con cui si ha più dimestichezza.

Quindi alla mia età potrei fare un’enorme fatica per imparare a pronunciare i fonemi di una lingua tanto distante dalle mie abitudini come può essere quella cinese, ad esempio.

Dimenticare i movimenti

A livello motorio succede qualcosa di simile: verso gli 8 o 9 mesi il bambino può stare seduto senza schienale in maniera leggiadra, può aprire le anche a piacimento, non ha bisogno di fare stretching. 

Poi (per lo meno dalle nostre parti) l’abitudine lo porterà ad adottare alcune posizioni a dispetto di altre, probabilmente a stare seduto per tante ore al giorno su una sedia, con una discreta probabilità di trovare nel corso degli anni e dei cicli scolastici sedie inadatte alla sua altezza. Ad ogni modo le posizioni più utilizzate e conosciute diverranno automatiche; per contro, ad esempio, stare seduti per terra può diventare sempre più scomodo. Questa è una cosa che scoprono molti neo-genitori quando tornano di colpo a passare parecchio tempo per terra per giocare con il loro bambino o la loro bambina.

Perché ci si incurva?

Inoltre esiste una legge in fisiologia che studia il rapporto tra sensibilità e stimolazione sensoria. Ogni senso ha una soglia di percezione, il senso propriocettivo pare abbia una soglia di 1/40. 

Se pongo una moneta sul palmo aperto della mia mano, mi accorgo della variazione. Anche se ne aggiungo un’altra e un’altra ancora e così via.
In linea teorica, una volta raggiunta la quota di 40 monete, non sarei più capace di sentire la differenza qualora ne aggiungessi un’altra. Dovrei aggiungerne due alla volta. Cioè non mi accorgo della differenza che c’è tra opporre resistenza al peso di 40 monete e opporre resistenza al peso di 41 monete. È un’azione che faccio ma non posso sentire.

A qualcuno è capitato di guardare una foto o un video in cui è stato ripreso a propria insaputa o da angolazioni insolite e di esclamare “ma ho la testa così in avanti?”, oppure “ma sono così gobbo?”…
Incurvamenti simili si sono prodotti sommando piccole frazioni di movimento, sotto la soglia di percezione, e solo dopo tanti anni sono in grado di produrre un risultato evidente ad occhio nudo ma – ed è importante – impercettibile internamente!

Gli strumenti a disposizione

Il dr. Feldenkrais, addentrandosi in questo territorio, ideò una metodologia di approccio che tenesse conto di questo. Volle sfruttare la possibilità di ridurre lo stimolo per procurare differenze sensibili e cambiare gradualmente, a poco a poco, l’organizzazione muscolo scheletrica, in maniera spontanea. Non solo per invertire il processo che ha procurato incurvamenti, ma anche per re-imparare ciò che è stato dimenticato o accantonato, in un modo simile a quello adottato nelle prime fasi di apprendimento della nostra esistenza.

Lezione individuale Metodo Feldenkrais

Se dico a qualcuno “stai dritto”, non gli sto dando nessun elemento utile per cambiare l’azione muscolare che mantiene e non percepisce. Ciò che potrà fare, sarà sommare un’azione compensatoria a quella già presente, probabilmente peggiorando la situazione di partenza. 

Se  invece sono in grado di dargli informazioni sensoriali e di movimento su ciò che già fa e su ciò che può fare in alternativa, o di fare in modo che lui si procuri queste informazioni, gli sto effettivamente dando qualcosa di utile, che il sistema nervoso può utilizzare per creare dei cambiamenti laddove un atteggiamento meccanico non può arrivare.

Questa è una delle chiavi delle lezioni di Consapevolezza Attraverso il Movimento e delle Integrazioni Funzionali.

Quindi che cos’è una buona postura? È un processo, dove la domanda perde di significato perché diventa un’esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

Informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice della Privacy

Ai sensi dell’articolo 13 del codice della D.Lgs. 196/2003, vi rendiamo le seguenti informazioni.

Noi di www.feldenkrais-to.it riteniamo che la privacy dei nostri visitatori sia estremamente importante. Questo documento descrive dettagliatamente i tipi di informazioni personali raccolti e registrati dal nostro sito e come essi vengano utilizzati.

File di Registrazione (Log Files)

Come molti altri siti web, il nostro utilizza file di log. Questi file registrano semplicemente i visitatori del sito – di solito una procedura standard delle aziende di hosting e dei servizi di analisi degli hosting.

Le informazioni contenute nei file di registro comprendono indirizzi di protocollo Internet (IP), il tipo di browser, Internet Service Provider (ISP), informazioni come data e ora, pagine referral, pagine d’uscita ed entrata o il numero di clic.

Queste informazioni vengono utilizzate per analizzare le tendenze, amministrare il sito, monitorare il movimento degli utenti sul sito e raccogliere informazioni demografiche. Gli indirizzi IP e le altre informazioni non sono collegate a informazioni personali che possono essere identificate, dunque tutti i dati sono raccolti in forma assolutamente anonima.

Questo sito web utilizza i Cookies

I cookies sono piccoli file di testo che vengono automaticamente posizionati sul PC del navigatore all’interno del browser. Essi contengono informazioni di base sulla navigazione in Internet e grazie al browser vengono riconosciuti ogni volta che l’utente visita il sito.

Cookie Policy

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorarne l’esperienza di navigazione, consentire a chi naviga di usufruire di eventuali servizi online e monitorare la navigazione nel sito.

Come disabilitare i Cookies

E’ possibile disabilitare i cookies direttamente dal browser utilizzato, accedendo alle impostazioni (preferenze oppure opzioni): questa scelta potrebbe limitare alcune funzionalità di navigazione del sito.

Gestione dei Cookies

I cookies utilizzati in questo sito possono rientrare nelle categorie descritte di seguito.

  • Attività strettamente necessarie al funzionamento
    Questi cookies hanno natura tecnica e permettono al sito di funzionare correttamente. Ad esempio, mantengono l’utente collegato durante la navigazione evitando che il sito richieda di collegarsi più volte per accedere alle pagine successive.
  • Attività di salvataggio delle preferenze
    Questi cookie permettono di ricordare le preferenze selezionate dall’utente durante la navigazione, ad esempio, consentono di impostare la lingua.
  • Attività Statistiche e di Misurazione dell’audience (es: Google Analytics)
    Questi cookie ci aiutano a capire, attraverso dati raccolti in forma anonima e aggregata, come gli utenti interagiscono con i siti internet fornendo informazioni relative alle sezioni visitate, il tempo trascorso sul sito, eventuali malfunzionamenti. Questo aiuta a migliorare la resa dei siti internet.
  • Cookie di social media (es: Facebook)
    Questi cookie di terza parte vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all’interno del sito. In particolare permettono la registrazione e l’autenticazione sul sito tramite facebook e google connect, la condivisione e i commenti di pagine del sito sui social, abilitano le funzionalità del “mi piace” su Facebook e del “+1″ su G+.

Finalità del trattamento

I dati possono essere raccolti per una o più delle seguenti finalità:

  • fornire l’accesso ad aree riservate del Portale e di Portali/siti collegati con il presente e all’invio di comunicazioni anche di carattere commerciale, notizie, aggiornamenti sulle iniziative di questo sito e delle società da essa controllate e/o collegate e/o Sponsor.
  • eventuale cessione a terzi dei suddetti dati, sempre finalizzata alla realizzazione di campagne di email marketing ed all’invio di comunicazioni di carattere commerciale.
  • eseguire gli obblighi previsti da leggi o regolamenti;
  • gestione contatti;

Modalità del trattamento

I dati verranno trattati con le seguenti modalità:

  • raccolta dati con modalità single-opt, in apposito database;
  • registrazione ed elaborazione su supporto cartaceo e/o magnetico;
  • organizzazione degli archivi in forma prevalentemente automatizzata, ai sensi del Disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza, Allegato B del Codice della Privacy.

Natura obbligatoria

Tutti i dati richiesti sono obbligatori.

Diritti dell’interessato

Ai sensi ai sensi dell’art. 7 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) del Codice della Privacy, vi segnaliamo che i vostri diritti in ordine al trattamento dei dati sono:

  • conoscere, mediante accesso gratuito l’esistenza di trattamenti di dati che possano riguardarvi;
  • essere informati sulla natura e sulle finalità del trattamento
  • ottenere a cura del titolare, senza ritardo:
    • la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intellegibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento; la richiesta può essere rinnovata, salva l’esistenza di giustificati motivi, con intervallo non minore di novanta giorni;
    • la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
    • l’aggiornamento, la rettifica ovvero, qualora vi abbia interesse, l’integrazione dei dati esistenti;
    • opporvi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che vi riguardano ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

Vi segnaliamo che il titolare del trattamento ad ogni effetto di legge è:

  • Paolo Mosso
  • P. IVA 12243550014
  • Codice Fiscale: MSSPLA86C12L219L
  • Corso Vittorio Emanuele II, 80
  • 10121Torino (TO)
  • Tel/Fax: 3470744321
  • E-mail: paolo_mosso@hotmail.com

Per esercitare i diritti previsti all’art. 7 del Codice della Privacy ovvero per la cancellazione dei vostri dati dall’archivio, è sufficiente contattarci attraverso uno dei canali messi a disposizione.

Tutti i dati sono protetti attraverso l’uso di antivirus, firewall e protezione attraverso password.

Informazioni per i bambini

Riteniamo importante assicurare una protezione aggiunta ai bambini online. Noi incoraggiamo i genitori e i tutori a trascorrere del tempo online con i loro figli per osservare, partecipare e/o monitorare e guidare la loro attività online. Noi non raccogliamo dati personali di minori. Se un genitore o un tutore crede che il nostro sito abbia nel suo database le informazioni personali di un bambino, vi preghiamo di contattarci immediatamente (utilizzando la mail fornita) e faremo di tutto per rimuovere tali informazioni il più presto possibile.

Questa politica sulla privacy si applica solo alle nostre attività online ed è valida per i visitatori del nostro sito web e per quanto riguarda le informazioni condivise e/o raccolte. Questa politica non si applica a qualsiasi informazione raccolta in modalità offline o tramite canali diversi da questo sito web.

Consenso

Usando il nostro sito web, acconsenti alla nostra politica sulla privacy e accetti i suoi termini. Se desideri ulteriori informazioni o hai domande sulla nostra politica sulla privacy non esitare a contattarci.