Feldenkrais è casa mia: siete benvenuti

Più di un anno fa decisi di creare il mio studio in casa e i vantaggi di questa scelta sono al momento tanti, non solo di ordine pratico:

Tanto per cominciare abito in pieno centro, a due passi dalla fermata Re Umberto della Metro, a 5 minuti a piedi da Porta Nuova e 10 minuti da Porta Susa. Casa mia è facilmente raggiungibile da chiunque, e nonostante la centralità della zona non è affatto difficile trovare parcheggio.
Il palazzo in cui vivo è protetto da un fantastico cortile interno che sembra isolare in maniera surreale dai rumori della città che pochi metri più in là possono essere fastidiosi.
In casa ho uno spazio perfettamente adeguato e adibito permanentemente a studio, e questa gestione mi permette di poter proporre dei prezzi competitivi, considerando anche che il Metodo richiede una specializzazione molto elevata. Gli anni di formazione sono quattro, ed è solo l’inizio: il Metodo è formazione continua e continuo studio, non mancano i corsi di specializzazione e di approfondimento avanzato. Ci si sente sempre a metà strada su una strada infinita.

Inoltre il Feldenkrais è parte integrante della mia vita e del mio quotidiano, non rappresenta solo l’esercizio di una professione ma è quasi come una seconda natura che sento di indossare. Ricevere in casa riveste anche per questo motivo un’importanza particolare. Il mio studio è una stanza dedicata solo allo sviluppo e all’esercizio del metodo. È in questo spazio che scelgo di approfondire quotidianamente i processi di consapevolezza psicomotoria; è sul suo pavimento che trascorro ore ad ascoltare il mio corpo. È uno spazio che mi ha visto cambiare e crescere molto e che accoglie i cambiamenti di molte persone.
Infine, spesso posso permettermi di trascorrere liberamente un po’ di tempo con il cliente senza guardare ossessivamente l’orologio. Da qui possono avere luogo racconti interessanti, piccole o grandi confidenze, e qualche sguardo ad uno dei libri sul metodo o sul corpo umano che si trovano in casa mia.

Leave a Comment